qualcuno lo deve pur dire/fare/baciare/lettera/blog

chi si ferma è perduto, si stava meglio quando si stava peggio, etc etc…

Too many things in the wrong place

Sono solo dettagli, piccole cose che ho notato, ma che mi infastidiscono non poco. Ci rimugino, forse il problema è quello, che ci rimugino, perché se non ci pensassi più non avrebbero più peso. Però quando entrano in gioco queste due ragazze, mi parte la gelosia.

Che poi in un rapporto è indice di sanità dello stesso, no?

Lui che vuol chiamare per forza di persona a lei mi fa pensare che lei risponda in modo particolare, e che non voglia farmelo sentire, per non farmi arrabbiare. Appunto.

Lei che chiede se lui ha portato anche me, quell’altra che chiede se sto venendo anche io, tutti che si informano se io ci sono o no, per una come me che c’ha la testa piena di tarli equivale a un: ‘OK, sappiamo quale parte recitare davanti a lei.’ E la cosa mi gira dentro in una maniera che non riesco a controllare.

Perché poi lui è perfetto, la giornata è come tante altre, mi coccola, mi fa le solite battute, non c’è niente che faccia pensare a qualcosa di strano. Ma infatti il punto è quello: il mio sospetto è che qualcosa ci sia stato in passato,e  che loro si scrivano o si dicano cose romantiche davanti agli altri, e poi quando io non ci sono facciano finta di niente.

Lei che prima di scendere dalla macchina da un bacio a lui e 4 a me. che senso ha? Sarà la quarta volta che ci vediamo, ti parlo e non mi ascolti perché stai messaggiando, e poi mi baci così?

Lei che scende in ritardo, e poi alla fine della serata dice: ‘ah, ecco perché siete arrivati tardi!’. Ma brutta stupida, se eri pronta perché non sei scesa prima? Secondo me s’è cambiata all’ultimo momento, dopo che lui le aveva confermato che io ero in macchina.

Tarli, tarli.

A questo punto quando la settimana prossima vedrà l’altra, che succederà? Mh, inente, perché io non ci sarò e saranno liberi di sbaciucchiarsi.

Ma in realtà io sono abbastanza sicura che lui non faccia queste cose, non è da lui, e quando ne combina qualcuna non riesce a nascondere il senso di colpa, invece adesso è tranquillissimo.

Allora sono solo indizi che si incastrano in modo strano in una mente che sta morendo dalla voglia di dedicarsi a qualcosa, e invece è qui a patire su delle nozioni inutili, e a cercare di non morire infeltrita. Più che altro per la vergogna. Dell’infeltrimento.

Navigazione articolo